Accesso ai servizi

I PROGETTI

L’Ufficio Europa e Progettualità cura la predisposizione dei dossier di candidatura che vedono il Consorzio capofila di progetti candidati su bandi/fondi europei, nazionali, regionali e promossi da fondazioni di origine bancaria, accompagna la loro realizzazione in stretta connessione e sinergia con i Servizi Tecnici e i Servizi Amministrativi e sostiene la partecipazione da parte dei Comuni consorziati ad iniziative loro dedicate o in linea con loro esigenze/urgenze.

I Comuni del Consorzio interessati a sviluppare delle progettualità o ad individuare bandi rispondenti alle loro necessità, possono contattare l’Ufficio Europa e Progettualità all’indirizzo email ufficio.europa@csac-cn.it o al numero di telefono 0171/334.116.

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetti per minori e famiglie

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: A.S.L. CN1 e Cooperativa Proposta 80
Obiettivo: Il progetto intende sperimentare una nuova strategia di intervento socio-sanitario integrato rivolta a nuclei familiari fragili e persegue i seguenti obiettivi:
  1. Sviluppare un nuovo modello integrato di welfare di prossimità
  2. Incrementare le competenze professionali degli operatori sociali e sanitari che si occupano di minori e famiglie, rinforzando le sinergie tra servizi diversi;
  3. Mantenere le relazioni del minore con la propria famiglia e con la comunità di origine coinvolgendolo come soggetto attivo;
  4. Riconoscere il ruolo della famiglia di origine favorendone la riappropriazione delle competenze genitoriali, allineando i percorsi di empowerment proposti al minore e alla famiglia;
  5. Promuovere l’assunzione di una responsabilità collettiva da parte della comunità di appartenenza per l’attivazione di una sussidiarietà circolare.
Destinatari: I destinatari sono i nuclei familiari fragili residenti sul territorio della Coesione Sociale, gli operatori dei servizi rivolti a famiglie e minori e i cittadini delle comunità di residenza dei nuclei.
Soggetto finanziatore/bando: Regione Piemonte - Bando “Sperimentazioni di azioni innovative di welfare territoriale”
Tempi del progetto: Luglio 2019 – Aprile 2021

   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it


   Barbara Re

   Servizio Sociale, Minori e Famiglie

   0171/334.667

   barbara.re@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: Comune di Cuneo, Comune di Busca, Comune di Entracque, Comune di Robilante, Comune di Roccavione, Comune di Valdieri, Compagnia il Melarancio, Fondazione Filatoio Rosso di Caraglio, Associazione Baba, Cuneo Forum Associazioni Familiari, Associazione Crescere ODV, Associazione Società di San Vincenzo de Paoli, Coop. Animazione Valdocco, Coop. Emmanuele, Coop. Insieme a Voi, Coop. Linfa Solidale, Coop Momo, Coop. Proposta 80
Obiettivo: Il progetto si propone di potenziare il coinvolgimento delle famiglie in sui diversi territori per renderli protagonisti attivi delle iniziative e facilitare l’emergere di bisogni sommersi nonché rinforzare il welfare comunitario coinvolgendo stakeholder territoriali editi e inediti sia nella fase di conoscenza del territorio che nella realizzazione concreta delle attività. Le azioni progettuali mirano a incrementare il senso di vicinanza tra famiglie, potenziare spazi e occasioni di cura delle relazioni e di benessere aperti a tutto il nucleo, agevolare relazioni di vicinato solidale, favorire il dialogo intergenerazionale e promuovere la nascita di reti di famiglie che possano diventare interlocutori attivi delle politiche di welfare
Destinatari: Famiglie residenti sul territorio dello CSAC
Soggetto finanziatore/bando: Fondazione CRC: Bando Famigliare Azioni Relazioni Esperienze (per creare una comunità)
Tempi del progetto: Progetto triennale a partire da giugno 2020 a maggio 2023

   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it


   Serena Marro

   UO Servizi per le Famiglie

   0171/334.180

   serenaanna.marro@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: 13 comuni (Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Roccavione, Robilante, Chiusa Pesio, Peveragno, Boves, Beinette, Tarantasca, Centallo, Busca, Caraglio, Dronero) e l’Unione Valle Stura
Obiettivo:

Un nuovo modello XL di strategie e interventi di prevenzione e promozione dell’agio - Il progetto è stato costruito per lavorare insieme alle famiglie, agli adolescenti e preadolescenti e alla comunità in un’ottica di welfare generativo. Intento del progetto è promuovere lo stato di “agio” delle famiglie e degli adolescenti attraverso un intervento globale con valenza preventiva nell’ottica sia di un rafforzamento dei fattori protettivi relativamente all’ambito socio-relazionale, sia di uno sviluppo di empowerment individuale e di gruppo.

L’obiettivo è inoltre quello di potenziare la collaborazione tra servizi sociali, sanitari ed educativi, reti di famiglie, associazionismo familiare e privato sociale per incrementare la costruzione di percorsi integrati nel rispetto dei diversi ruoli e competenze operando in un rapporto di complementarità e valorizzazione delle specificità.

Destinatari: I destinatari diretti sono le famiglie, gli adolescenti e i preadolescenti (11-19)
Soggetto finanziatore/bando: Fondazione CRC – Sessione Erogativa generale ;
Tempi del progetto: Progetto triennale a partire da gennaio 2019

   Andrea Martini

   Servizio Sociale, Minori e Famiglie

   0171/334.677

   andrea.martini@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Soggetto attuatore del Comune di Cuneo
Partenariato: Il Comune di Cuneo è partner di progetto tramite il proprio Settore Ambiente e Territorio, ora Settore Lavori Pubblici e Ambiente, con la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Cuneo, in qualità di capofila, Città Metropolitana Nizza Costa Azzurra, Camera di commercio di Nizza Costa Azzurra, Communauté d’Agglomération de la Riviera Française, GECT Parco Europeo Alpi marittime Mercantour, Regione Liguria e Camera di commercio industria artigianato agricoltura Riviere di Liguria
Obiettivo:

Obiettivo Specifico – RAFFORZARE L'INNOVAZIONE NELLE ALPI DEL MEDITERRANEO

Il progetto intende rafforzare, attraverso iniziative comuni a livello transfrontaliero, l’economia delle zone di montagna per accompagnarle a cogliere le potenzialità dell’innovazione, nell’ottica del miglioramento della qualità della vita. In particolare si tratta di attività di supporto e percorsi specifici di auto imprenditorialità per favorire la nascita di nuove imprese ed empowerment dei giovani con fragilità.

Destinatari: I destinatari sono i giovani residenti nei comuni di Borgo San Dalmazzo, Boves, Chiusa Pesio, Entracque, Limone Piemonte, Peveragno, Roaschia, Robilante, Roccavione, Valdieri e Vernante.
Soggetto finanziatore/bando: Programma Operativo di cooperazione Transfrontaliera INTERREG V A Italia-Francia 2014/2020 ALCOTRA
Tempi del progetto: Dal 03.10.2018 al 02.10.2021
News: 14.08.2020

   Giulia Manassero

   Area Progettazione e Sviluppo

   0171/334.165

   giulia.manassero@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it

 
 
Ruolo del CSAC: Soggetto Attuatore
Partenariato: ASL CN 1 è partner del progetto e vede come soggetti attuatori il CSAC, Il Consorzio Monviso Solidale, Il Consorzio per i Servizi Socio Assistenziali del Monregalese con azioni concordate con il Servizio Socio Assistenziale delle Valli Mongia e Cevetta-Langa Cebana-Alta Valle Bormida
Obiettivo: Le azioni mirano ad intercettare precocemente il disagio di preadolescenti e adolescenti fragili e a favorire il benessere dei giovani con patologie del neurosviluppo e delle loro famiglie, migliorando l’accesso a servizi innovativi di cura e sostegno.
Destinatari: Preadolescenti e adolescenti
Soggetto finanziatore/bando: Programma di Cooperazione (PC) Territoriale Transfrontaliera INTERREG V-A Francia-Italia Alpi Latine di Cooperazione transfrontaliera (ALCOTRA) 2014-2020, approvato dalla Commissione Europea il 28/05/2015
Tempi del progetto: Dicembre 2019 – Giugno 2022

   Giulia Manassero

   Area Progettazione e Sviluppo

   0171/334.165

   giulia.manassero@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato:  
Obiettivo:

Implementazione delle linee di indirizzo nazionali sull’intervento con bambini e famiglie in situazione di vulnerabilità.

Il programma è nato per innovare le pratiche di intervento nei confronti delle famiglie cosiddette negligenti, riducendo il rischio di maltrattamento e il conseguente allontanamento dei bambini dal nucleo familiare d'origine. Esso cerca di rispondere alle esigenze dei bambini e delle famiglie e di aumentare la sicurezza dei bambini, migliorando così la qualità del loro sviluppo.

La Regione Piemonte, dopo aver individuato gli ambiti territoriali dove sperimentare il programma, in base al numero totale dei minori in carico e della popolazione minorile complessiva su base provinciale, ha aderito a tutte le fasi di sperimentazione del programma Pippi.

L'esperienza propone linee d'azione innovative nel campo del sostegno alla genitorialità vulnerabile, scommettendo su un'ipotesi di contaminazione fra l'ambito della tutela dei minori e quello del sostegno alla genitorialità. In questo senso, essa si inserisce nelle linee sviluppate dalla Strategia Europa 2020, riguardante l'innovazione e la sperimentazione sociale, come mezzo per rispondere ai bisogni della cittadinanza e spezzare il circolo dello svantaggio sociale.

Destinatari: Famiglie e i minori in situazione di vulnerabilità
Soggetto finanziatore/bando: Regione Piemonte - Settore politiche per le famiglie
Tempi del progetto: Progetto triennale a partire da settembre 2019

   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it


 

 

 

 

 

 

Progetti per persone con disabilità

Ruolo del CSAC: Partner
Partenariato: Il Consorzio partecipa, insieme agli altri enti gestori della provincia e alle ASL CN 1 e CN2, al percorso di progettazione partecipata promosso dalla Fondazione CRC
Obiettivo:

Orizzonte Vela nasce dalla sperimentazione del progetto VelA – Verso l’Autonomia, concluso a dicembre 2016, con l’obiettivo di dare una risposta condivisa e diffusa sull’intero territorio provinciale alle esigenze delle persone con disabilità intellettiva e delle loro famiglie.

L’iniziativa, promossa dalla Fondazione CRC, è frutto di un percorso di progettazione partecipata iniziato nei primi mesi del 2017 e realizzato insieme con gli Enti gestori dei servizi socio-assistenziali della provincia di Cuneo, le ASL CN1 e CN2, Associazioni di genitori e di volontariato impegnate nell’ambito della disabilità, numerose cooperative sociali e l’Istituto “Grandis” di Cuneo, scuola polo per la disabilità.

Orizzonte VelA è attivo con iniziative specifiche su diversi ambiti d’intervento: • Coinvolgimento società e territorio • Accoglienza e assistenza di adulti con disabilità intellettiva • Scuola • Genitorialità • Formazione e informazione • Siblings • Protocollo funzionale • Qualità della vita • Promozione culturale.

Destinatari: I destinatari sono le persone con disabilità intellettiva e le loro famiglie
Soggetto finanziatore/bando: Il progetto è promosso e finanziato dalla Fondazione CRC
Tempi del progetto: Gennaio 2017 – giugno 2021

   Mariagrazia Brignone

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.170

   mariagrazia.brignone@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: ASL CN1, cooperative MOMO E PROPOSTA 80
Obiettivo:

Il progetto prevede una condivisione tra Servizi sanitari, socio assistenziali e terzo settore, della presa in carico nel periodo della transizione tra l’adolescenza e l’età adulta con una continuità in età adulta. Gli interventi avranno carattere di flessibilità e saranno costruiti sulla base delle caratteristiche del soggetto e del contesto.

Attraverso il progetto si intende favorire la sensibilizzazione della comunità e delle aziende rispetto al tema dell’autismo e individuare all’interno delle comunità nuove risorse per promuovere percorsi di inserimento sociale e lavorativo.

Destinatari: I destinatari saranno i soggetti con autismo residenti nel territorio dello CSAC in età compresa tra i 16 e i 24 anni e le loro famiglie, gli operatori dei servizi e delle associazioni, nonché i titolari delle aziende o delle imprese e i cittadini appartenenti ai diversi contesti di provenienza dei soggetti con autismo coinvolti nel progetto.
Soggetto finanziatore/bando:

Fondazione CRC – Sessione Erogativa generale

Fondazione CRT – Bando Vivo Meglio

Tempi del progetto: Progetto triennale a partire da settembre 2019

   Pietro Piumetti

   Attività Specialistica di Sostegno Psicologico

   0171/334.519

   pietro.piumetti@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Soggetto Promotore
Partenariato: ASL CN1
Obiettivo:

Il progetto prevede attività rivolte a persone adulte con disabilità post-traumatiche

Destinatari: Persone disabili
Soggetto finanziatore/bando: Azioni cofinanziate dal Consorzio e dall’ASL Cn1
Tempi del progetto: L’affidamento è in corso per il periodo 01.06.2019 – 31.05.2022
Video presentazione:  
 

   Mariagrazia Brignone

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.170

   mariagrazia.brignone@csac-cn.it


   Claudia Cucchi

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.173

   claudia.cucchi@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Soggetto Promotore
Partenariato: ASL CN1
Obiettivo:

Il progetto prevede attività di sviluppo e/o mantenimento delle abilità socio relazionali a favore di persone adulte con disabilità medio/grave, il venerdì dalle ore 16,00 alle ore 18,30 e il sabato dalle ore 14,30 alle ore 18,30

Destinatari: Adulti con disabilità medio grave
Soggetto finanziatore/bando: Azioni cofinanziate dal Consorzio e dall’ASL Cn1
Tempi del progetto: L’affidamento è in corso per il periodo 01.01.2018 – 31.12.2020

   Mariagrazia Brignone

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.170

   mariagrazia.brignone@csac-cn.it


   Claudia Cucchi

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.173

   claudia.cucchi@csac-cn.it


 

 

 

 

 

 

Progetti per anziani

Ruolo del CSAC: Partner
Partenariato: Il Consorzio Monviso Solidale e` capofila del progetto. Gli altri partners sono gli enti gestori delle funzioni socio assistenziali della provincia di Cuneo, l’Agenzia Piemonte Lavoro e le agenzie formative CNOS-FAP (sedi di Fossano, Savigliano, Saluzzo e Bra), il Centro di Formazione Cebano Monregalese (sedi di Mondovi` e Ceva), l’Enaip di Cuneo, la sede di Alba di Apro-Formazione, le cooperative sociali Quadrifoglio, Valdocco, Progetto Emmaus, Asso e Consorzio Sinergie Sociali.
Obiettivo:

“Net-care. L’assistenza famigliare in rete” è un progetto provinciale approvato dalla Regione Piemonte nell’ambito degli interventi promossi a favore della realizzazione di servizi integrati nell’area dell’assistenza famigliare. Le attività` principali del progetto consistono nel consolidamento del sistema dei servizi, organizzato in rete e sostenibile nel tempo, che fornisca soluzioni concrete alle esigenze, da un lato, delle persone che svolgono o che sono interessate a svolgere attività` di assistente familiare e, dall’altro, ai bisogni delle famiglie che necessitano di assistenza al domicilio.

In particolare, il progetto prevede alcuni percorsi di formazione complementare per il potenziamento delle necessarie competenze a favore di coloro che si occupano di assistenza famigliare di persone non autosufficienti e azioni finalizzate all’emersione del lavoro irregolare con l’attivazione della rete territoriale e promozione di forme di incentivazione alla nuova stipula e al conseguente mantenimento dei contratti di lavoro.

Destinatari: Persone che svolgono o che sono interessate a svolgere attività di assistente familiare e famiglie che necessitano di assistenza al domicilio.
Soggetto finanziatore/bando: Regione Piemonte: Bando “Intervento di sistema sul territorio regionale per la realizzazione di servizi integrati nell’area dell’assistenza famigliare mediante reti territoriali”
Tempi del progetto: Novembre 2018 - novembre 2020 prorogato a novembre 2021

   Francesca Di Nicola

   Ufficio Integrazione al Lavoro

   0171/334.690

   francesca.dinicola@csac-cn.it


   Claudia Beltritti

   Servizio Socio-Sanitario

   0171/334.178

   claudia.beltritti@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: In partenariato con Cooperativa Insieme a Voi e sostenuto da La Piccola Casa della Divina Provvidenza “COTTOLENGO” di Cuneo Comune di Cuneo, Il Rotary Club
Obiettivo:

Il presente progetto ha come finalità quella di aumentare l’offerta di risposte sul territorio afferente al Consorzio, a bisogni specifici di persone con disabilità intellettiva grave, affetti da malattia di Alzheimer o demenza, che rilevano problemi comportamentali tali da compromettere la qualità e la dignità di vita loro e dei loro familiari. L’idea è di allestire un ambiente multisensoriale all’interno della struttura del Mater Amabilis Centro, in cui sperimentare la metodologia Snoezelen basata sulla stimolazione sensoriale.

Destinatari: Adulti e anziani con disabilità intellettiva grave, affetti da malattia di Alzheimer o demenza
Soggetto finanziatore/bando: Fondazione CRC - Sessione Erogativa Generale
Tempi del progetto: Il progetto prenderà avvio da settembre 2020 e si concluderà a dicembre 2022

   Eraldo Racca

   Servizio Strutture Anziani e Disabili

   0171/334.814

   eraldo.racca@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: In partenariato con A.S.L. CN1, Comuni di Margarita, Montanera, Beinette, Castelletto Stura, Morozzo e associazioni locali.
Obiettivo:

Il progetto intende mettere a punto un sistema strutturato di attività di supporto domiciliare integrato con il sistema dei servizi sociali e sanitari, che aiuti le persone a mantenere la propria autonomia, con la possibilità di attivare o riattivare relazioni e interessi. La domiciliarità viene intesa come possibilità di risiedere presso la propria abitazione ricevendo adeguati servizi di assistenza, ma anche come possibilità di continuare a vivere in modo integrato con il territorio di appartenenza, salvaguardando relazioni significative, occasioni di incontro, di amicizia, con il supporto della propria comunità.

Destinatari: Anziani autosufficienti ultra65 residenti nei comuni partner
Soggetto finanziatore/bando: COMPAGNIA S. PAOLO BANDO INTRECCCI 2018
Tempi del progetto: 24 mesi

   Barbara Re

   Servizio Sociale, Minori e Famiglie

   0171/334.667

   barbara.re@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Soggetto attuatore del Consorzio Monviso Solidale
Partenariato: Il Consorzio Monviso Solidale è partner di progetto e vede l’ASL CN1 e Il CSAC come soggetti attuatori
Obiettivo:

Obiettivo Specifico 4.1 SERVIZI SOCIOSANITARI: favorire l’insediamento e la permanenza di famiglie e persone in aree montane e rurali.

Il progetto verrà attuato su territori montani e marginali, al fine di sperimentare nuove modalità di intervento a sostegno degli anziani con fragilità sociali/sanitarie, in modo integrato con il comparto sanitario, ed in un ambito transfrontaliero, nonché rendere operativi servizi integrati oggetto di studio e di sperimentazione sull’area di interesse

Destinatari: I destinatari sono gli anziani residenti nelle valli Stura, Grana e Maira
Soggetto finanziatore/bando: Programma Operativo di cooperazione Transfrontaliera INTERREG V A Italia-Francia 2014/2020 ALCOTRA
Tempi del progetto: Dicembre 2019 – Giugno 2022
News: 13.07.2020

   Giulia Manassero

   Area Progettazione e Sviluppo

   0171/334.165

   giulia.manassero@csac-cn.it


   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it


 

 

 

 

 

 

Progetti per adulti svantaggiati e fragili

Ruolo del CSAC: Capofila Ambito territoriale Cuneo Sud Ovest
Partenariato:  
Obiettivo:

L’obiettivo del fondo è il contrasto della povertà e la definizione di percorsi personalizzati di inserimento socio-lavorativo che, a partire dai bisogni specifici delle famiglie e delle persone fragili, le accompagnino verso l'autonomia. In particolare, si punta a rafforzare i percorsi di attivazione e le reti per la presa in carico delle persone in condizione di vulnerabilità e di esclusione sociale.

Il fondo sostiene gli interventi di inclusione attiva previsti nei Patti per l'inclusione sociale sottoscritti dai beneficiari del Reddito di cittadinanza e da altre persone in povertà. In particolare le azioni riguardano il rafforzamento dei servizi sociali, gli interventi socio educativi e di attivazione lavorativa e la promozione di accordi di collaborazione in rete .

Destinatari: Adulti svantaggiati
Soggetto finanziatore/bando: Unione Europea Fondo Social Europeo (FSE) - programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”
Tempi del progetto: Il progetto ha preso avvio il 1° aprile 2020 e si è concluderà il 31 marzo 2022

   Barbara Re

   Servizio Sociale, Minori e Famiglie

   0171/334.667

   barbara.re@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila Ambito territoriale Cuneo Sud Ovest
Partenariato:  
Obiettivo:

L’obiettivo del fondo è il contrasto della povertà e la definizione di percorsi personalizzati di inserimento socio-lavorativo che, a partire dai bisogni specifici delle famiglie e delle persone fragili, le accompagnino verso l'autonomia. In particolare si punta a rafforzare i percorsi di attivazione e le reti per la presa in carico delle persone in condizione di vulnerabilità e di esclusione sociale.

Il fondo sostiene gli interventi di inclusione attiva previsti nei Progetti personalizzati sottoscritti dai beneficiari del Sostegno per l'inclusione attiva (SIA) e del Reddito di Inclusione (ReI). In particolare le azioni riguardano il rafforzamento dei servizi sociali, gli interventi socio educativi e di attivazione lavorativa e la promozione di accordi di collaborazione in rete.

Destinatari: Adulti svantaggiati
Soggetto finanziatore/bando: Unione Europea Fondo Social Europeo (FSE) - programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”
Tempi del progetto: Il progetto ha preso avvio il 1 marzo 2017 e si è concluso il 29 febbraio 2020

   Barbara Re

   Servizio Sociale, Minori e Famiglie

   0171/334.667

   barbara.re@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Capofila
Partenariato: In partenariato con Comune di Beinette, Robilante, Roccavione, Vernante e Cooperativa L’Essere
Obiettivo:

Si tratta di un’iniziativa a sostegno di persone in particolari condizioni di svantaggio economico e sociale, che incontrano maggiori difficoltà all’ingresso nel mercato del lavoro. Il progetto, grazie a un partenariato pubblico privato, prevede l’inserimento lavorativo temporaneo dei partecipanti in attività straordinarie di valorizzazione del patrimonio ambientale e urbanistico, servizi alle persone e riordino straordinario di archivi di tipo tecnico o amministrativo

Destinatari: Adulti fragili
Soggetto finanziatore/bando: Fondo Sociale Europeo – Programma Operativo Regionale
Tempi del progetto: Il progetto prenderà avvio da settembre 2020 e si concluderà il 30 giugno 2021 salvo proroghe.
News: 14.08.2020

   Francesca Di Nicola

   Ufficio Integrazione al Lavoro

   0171/334.690

   francesca.dinicola@csac-cn.it


   Elena Tassone

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   elena.tassone@csac-cn.it


 

 

 

 

 

 

Progetti multiutenza

Ruolo del CSAC: Promotore insieme al Comune di Cuneo
Partenariato: ASL CN1, Confcommercio Cuneo e ASO Santa Croce e Carle di Cuneo
Obiettivo:

Il progetto mira a dare una risposta alle persone che devono svolgere un periodo di quarantena (perché positive al test Covid 19) o di isolamento fiduciario (perché entrate in contatto con una persona con tampone positivo al Covid 19 con o senza sintomatologia), ma non hanno la possibilità di rimanere al proprio domicilio durante tale periodo. Prerequisito per l’accesso al progetto è essere in possesso della comunicazione ricevuta da parte del Servizio di Igiene e Sanità pubblica dell’ASL CN1.

Il progetto mette a disposizione di questa utenza una soluzione abitativa temporanea presso la struttura alberghiera Hotel Ligure, sita in Cuneo in via Savigliano 11, con assistenza personalizzata durante il periodo di quarantena/isolamento da parte di personale sanitario, socio assistenziale, educativo e psicologico, e servizi di consegna pasti e lavanderia.

Destinatari: Persone residenti nei Comuni del Consorzio
Soggetto finanziatore/bando: Fondazione CRC - Bando Emergenza per il sociale
Tempi del progetto: Il progetto ha preso avvio il 14 aprile 2020 e si è concluso il 3 giugno 2020

   Giulia Manassero

   Area Progettazione e Sviluppo

   0171/334.165

   giulia.manassero@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Partner
Partenariato: Comune di Morozzo capofila n partenariato con A.S.L. CN1, Beinette, Castelletto Stura, Chiusa Pesio, Margarita, Montanera, Pianfei e Rocca de Baldi, Polisportiva Morozzo, Istituto Comprensivo Morozzo.
Obiettivo:

Migliorare gli stili di vita e il benessere dei cittadini attraverso un approccio intersettoriale e multidimensionale con il coinvolgimento di tutti i soggetti a partire dagli Enti Locali stessi Obiettivi specifici: 1. Rafforzare la collaborazione e il coinvolgimento della scuola, delle associazioni sportive e culturali, degli enti, dei comitati, delle parrocchie e dei singoli cittadini “competenti” per co-progettare azioni in linea con le politiche nazionali e regionali in ambito di promozione del benessere e promuovere sane abitudini alimentari, diffondere l’attività fisica e costruire una visione di comunità condivisa per rendere più diffuse scelte di vita salutari 2. Unire in rete i Comuni per creare percorsi che offrano spazi e occasioni per camminare, circuiti che in parte contemplino la visita ad aree di interesse culturale e in parte attraversino il territorio cittadino più allargato con le sue bellezze naturalistiche e ambientali. L’obiettivo è stimolare le persone a trovare nel cammino l’attività di prevenzione primaria a basso costo per malattie quali l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari nonché promuovere l’attività fisica di tutti i cittadini (famiglie, giovani, adulti, anziani…) aumentando così il controllo sulla propria salute e migliorando la funzionalità dell’organismo attraverso l’utilizzo di ambienti favorevoli 3. Sviluppare abilità e competenze nella comunità che permettano ai cittadini l’acquisizione di comportamenti positivi e consapevoli, grazie ai quali promuovere e tutelare la salute, rendendoli consumatori competenti e promotori verso i propri pari

Destinatari: Tutta la popolazione
Soggetto finanziatore/bando: BANDO PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE – MISURA 1 - FONDAZIONE CRC 2018
Tempi del progetto: Ottobre 2018 – settembre 2020

   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Partner
Partenariato: Comune di Morozzo capofila n partenariato con A.S.L. CN1, Beinette, Castelletto Stura, Chiusa Pesio, Margarita, Montanera, Pianfei e Rocca de Baldi, Polisportiva Morozzo, Istituto Comprensivo Morozzo.
Obiettivo:

A partire da esperienze e reti sociali esistenti, il bisogno è quello di incoraggiare forme di mobilità collettiva che creino contesti ideali per sviluppare momenti di socializzazione, rafforzino la collaborazione e il protagonismo dei cittadini: AZIONE CIRCUITO BENESSERE PLUS Il circuito benessere che collega i Comuni verrà arricchito con l’allestimento di aree con elementi di palestra a cielo aperto, distribuiti in diversi punti del percorso AZIONE CITTADINI IN MOVIMENTO L’azione, attraverso il circuito pedonale che collega i comuni, intende promuovere il benessere attraverso un’attività facilmente praticabile da tutti: la camminata AZIONE CAMMINA E MANGIA…IN SALUTE Realizzazione di un evento in cui verrà proposto un itinerario a tappe dove si potranno degustare bevande e sapori, preparati secondo i principi del mangiar sano.

Destinatari: Tutta la popolazione
Soggetto finanziatore/bando: FONDAZIONE CRT – SESSIONE EROGATIVA GENERALE
Tempi del progetto: 18 mesi

   Sara Marchisio

   Ufficio Europa e Progettualità

   0171/334.116

   sara.marchisio@csac-cn.it

Ruolo del CSAC: Partner
Partenariato: Capofila è la Regione Piemonte in partenariato con Associazione Gruppo Abele Onlus, C.I.S.A.S. Commissione Sinodale Per La Diaconia – Diaconia Valdese, Consorzio Monviso Solidale, Cooperativa Sociale Atypica, Cooperativa Sociale Terremondo A.R.L. Enaip Piemonte, European Research Institute Onlus, Fondazione Piazza Dei Mestieri, Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’immigrazione, IC Gozzano, ICS Onlus, Istituto Comprensivo Casale 1 Anna D'alençon, Istituto Comprensivo Di Villanova D'asti, Istituto Comprensivo Ferrari Vercelli, Istituto Comprensivo Statale Bellini, Istituto Comprensivo Valle, Mosso-Pettinengo, Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte - - I.R.E.S., Liceo Classico "C. Cavour", O.R.So. Organizzazione per la Ricreazione Sociale, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte.
Obiettivo:

Il progetto intende rispondere in modo organico e coerente ai bisogni e alle esigenze dei cittadini stranieri, promuovendo una strategia basata su un forte coordinamento delle diverse politiche di settore. Le azioni prevedono un approccio multisettoriale e un processo di integrazione volto al raggiungimento dei seguenti obiettivi generali:

  1. Migliorare la qualità e la coerenza dell’offerta dei servizi presenti sul territorio e la loro rispondenza alle effettive esigenze della popolazione immigrata;
  2. Migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei servizi da parte dei migranti;
  3. Dare continuità alle attività progettuali già finanziate dall’avviso multiazione 1/2016.
Destinatari: I destinatari sono i cittadini/e stranieri/e con regolare permesso di soggiorno
Soggetto finanziatore/bando: Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale - Obiettivo nazionale ON 2 - Integrazione - Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi
Tempi del progetto: Data inizio progetto 21.08.2018 - Data fine progetto: 31.12.2020

   Mario Salvatore

   Servizio Sistema Informativo

   0171/334.112

   mario.salvatore@csac-cn.it