S.I.A.

 

S.I.A.

Sostegno per l’inclusione attiva

Ambito Territoriale: Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese (Capofila) e

Consorzio per i Servizi Socio Assistenziali delle Valli Grana e Maira

 Il Sostegno per l’Inclusione Attiva (S.I.A.) è una misura di contrasto alla povertà, promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa ed impegnarsi in un percorso finalizzato a superare la condizione di disagio, indirizzato all’autonomia e condiviso con i servizi sociali competenti per il Comune di residenza.

 A partire dal 2 settembre 2016, i cittadini in possesso dei requisiti previsti dal Decreto 26 maggio 2016 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 166 del 18 luglio 2016) possono presentare la richiesta per il S.I.A. – Sostegno all’Inclusione Attiva, presso gli Uffici del Comune di residenza.

REQUISITI RICHIESTI DAL DECRETO 26 MAGGIO 2016

Può fare domanda per il proprio nucleo familiare chi possiede tutti i seguenti requisiti:

Requisiti familiari:

nel proprio nucleo familiare deve essere presente almeno:

  • un componente minorenne, oppure

  • un figlio disabile anche maggiorenne, oppure

  • una donna in stato di gravidanza accertata (non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto);

 Requisiti anagrafici del richiedente:

  • cittadino italiano, oppure

  • cittadino comunitario, oppure

  • familiare del cittadino italiano o comunitario titolare del diritto di soggiorno, oppure

  • straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;

  • essere residente in Italia da almeno 2 (due) anni;

 Requisiti economici:

  • ISEE inferiore o uguale a € 3.000,00;

  • Non beneficiare di altri trattamenti economici di sostegno di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, superiori a € 600,00 mensili per l’intero nucleo;

  • Non può accedere al S.I.A. chi è già beneficiario della NASPI (prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego), dell’ASDI (assegno di disoccupazione) o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati;

  • Nessun componente del nucleo familiare deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.

COLLEGAMENTI

AL SITO DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHIE SOCIALI – Sostegno per l’Inclusione Attiva

AL SITO DELL’INPS - Sostegno per l’Inclusione Attiva